Les Thermes Marins de Cannes
SPA & Beauty-farm

Les Thermes Marins di Cannes

2700 mq di impianti efficienti con tecniche all’avanguardia in materia di benessere e ambiente, un team di responsabili formato nei migliori centri internazionali, sia dal punto di vista medico, sia per quanto riguarda la qualità delle prestazioni di servizi e delle cure analizzate, ideate e personalizzate. E soprattutto una location d’eccezione: Cannes, la città più ridente della Côte d’Azur, nonostante i suoi 75.000 abitanti.

Alle Thermes Marins di Cannes ho trascorso il pomeriggio del mio compleanno 2011, dalle 14 alle 18 e quindi posso parlarne con cognizione di causa avendole sperimentate personalmente.

Le terme sono collegate direttamente al Radisson 1935 Blue Hotel, dove alloggiavo, da un lungo corridoio con una piacevole musica di sottofondo e un gradevole profumo nell’aria che anticipa già cosa si troverà all’interno.

Al mio arrivo la ragazza del guardaroba mi consegna un accappatoio in stile orientale color avorio, ciabattine di plastica, una borsa in pvc trasparente con un asciugamano e una tasca dove ripone la mia scheda con il planning personalizzato.

Le varie zone dove si attende che vengano eseguiti i trattamenti sono contraddistinte da un nome in giapponese, per cui basta seguire le frecce e si raggiunge facilmente il punto.

Nei corridoi non incrocio quasi nessuno a parte due clienti, tra cui un’inglese che aspetta con me e con cui attacco bottone 😉

Inizio con un bain hidro massant di 20 minuti con acqua di mare a 37°, luce soffusa monocromatica e getti globali e localizzati d’acqua che seguono i percorsi muscolari. Il bagno è veramente piacevole, è la prima volta che trovo un idromassaggio che fa proprio il suo dovere: cioè un massaggio d’acqua!

Il mio secondo appuntamento è l’enveloppement d’algues, un’applicazione di alghe marine su tutto il corpo, il trattamento che dura 25 minuti si svolge su un letto d’acqua calda che produce sensazioni fetali per un abbandono totale. L’impacco di alghe allevia i dolori articolari e ammorbidisce la pelle. Dopo una doccia, passo al terzo trattamento: un modelage du corps che sarebbe poi un massaggio rilassante con olio eseguito in una cabina da una ragazza che, per non far rumore, è a piedi nudi.

Infine per ultimo, soin phyto-aromatique personalisé Anne Sémonin, un trattamento viso idratante, rassodante, purificante, lenitivo e riparatore di 55 minuti eseguito con prodotti della linea Anne Sémonin a base di olii essenziali e oligominerali. Come mi spiega Marie-Jo l’operatrice che eseguirà il trattamento, i prodotti di questa casa sono personalizzati in base al tipo di pelle della cliente. E’ il miglior trattamento viso che abbia fatto in vita mia. Il profumo gradevole e la consistenza dei prodotti uniti all’abilità e la professionalità di Marie-Jo e all’ambiente semi-buio e alla musica rilassante che usciva da un i-pod hanno reso quest’ora molto piacevole.

Sono rientrata in camera da monamour che mi aspettava, avevo la pelle morbidissima e rilassata.

Tant’è che non ho avuto bisogno di fare la doccia, mi sono truccata, vestita con il mio nuovo abito nero e siamo andati a festeggiare dal famoso Nounou.

Ma questo ve lo racconterò in un altro post.

P.S. Quanto può essere lungo o corto un anno…

Ti potrebbero interessare anche

No Comments

Lascia un commento