Petit St Vincent - Photo Credit @ChristopherCorr
Viaggi

7 destinazioni speciali nel mondo per staccare la spina

Nessun Wi-Fi, nessun servizio cellulare, nessun problema. La possibilità di staccare la spina dalle distrazioni digitali è diventata il vero lusso nel mondo iperconnesso di oggi. Ora più che mai i viaggiatori sono alla ricerca di queste esperienze e, fortunatamente, un numero crescente di destinazioni sta promuovendo vere fughe dalla tecnologia.
Ecco sette luoghi all’insegna del digital detox, che ci aiuteranno ad abbandonare il telefono, laptop o tablet, per riconnetterci con noi stessi e il mondo che ci circonda.

Petit St. Vincent – St. Vincent, Grenadines
Chiamato confidenzialmente PSV, Petit St. Vincent è uno
dei resort più esclusivi dei Caraibi, ma è anche uno dei migliori progettati per staccare la spina. Situato su una isola privata nelle Grenadine meridionali, invita a liberarsi dall’attrazione dello “scorrimento infinito”, infatti non c’è Wi-Fi in tutta l’isola, tranne che per una piccola area della reception, e a connettersi alle meravigliose spiagge tropicali che lo contraddistinguono. La vista del mare color turchese che si gode da ciascuno dei 22 cottages, è talmente impagabile che fa dimenticare l’assenza di telefoni e televisori nelle camere. Per comunicare con la reception si utilizza un sistema di bandiere da issare a seconda della necessità: gialla per ordinare qualcosa e rossa per non essere disturbati. Oltre a queste confortevoli sistemazioni, le cene barbecue sulla spiaggia, i massaggi nella Spa in cima alla collina, lo snorkeling eccellente, e il semplice oscillare dell’amaca nella brezza dell’oceano sono gli antidoti perfetti a qualsiasi dipendenza da Internet.

Sheldon Chalet Photo Credit @ChristopherCorr

Sheldon Chalet in Alaska
Un soggiorno allo Sheldon Chalet in Alaska è un’occasione unica per allontanarsi da tutto e da tutti. Il lodge è infatti raggiungibile solo in aereo ed elicottero, la città più vicina, Talkeetna, è a 80 km di distanza e, infine, non c’è Wi-Fi, né copertura del telefono cellulare. Arroccato a circa 1800 mt di altitudine, sul ghiacciaio Ruth nel Parco Nazionale di Denali, il rifugio con cinque lussuose camere da letto è la base da cui esplorare le cime montuose e per ammirare il paesaggio dell’anfiteatro naturale Don Sheldon, senza distrazioni tecnologiche. Le attività includono l’osservazione dell’aurora boreale, lo sci, discesa in corda doppia, trekking al chiaro di luna, picnic gourmet sul ghiacciaio ed indimenticabili escursioni in montagna.

Chiva Som Photo Credit @ChristopherCorr

Chiva Som in Thailandia
Il Chiva Som situato sulla spiaggia di Hua Hin in Thailandia, è uno dei templi del benessere più importanti del mondo. E’ stato praticamente concepito come luogo di rilassamento a 360°: gli ospiti vengono qui per depurarsi, disintossicarsi, rilassarsi, dimenticare lo stress e portare cambiamenti consistenti al proprio stile di vita. Per mantenere l’atmosfera serena del resort, è sconsigliato l’uso di dispositivi elettronici al di fuori della propria camera. In questo modo, Chiva Som aiuta gli ospiti a riconnettersi con sé stessi attraverso il suo piatto forte, ovvero un menu di oltre 200 trattamenti e programmi guidati da esperti, da quelli più tradizionali a quelli ayurvedici, dalle sessioni di fisioterapia all’acquagym, circondati da bellissime spiagge e ottimi ristoranti.

Villa Stephanie Photo Credit @ChristopherCorr

Villa Stéphanie in Germania
Situata all’interno dei sontuosi giardini del Brenners Park-Hotel & Spa a Baden-Baden, la storica Villa Stéphanie è la Grand Dame delle enclavi termali d’Europa. Qui, la disintossicazione digitale arriva semplicemente premendo un pulsante: in ciascuna delle 15 camere e suite elegantemente arredate, è presente infatti un interruttore sul comodino che permette di scollegare completamente l’intera stanza dalla sua elettricità e Wi-Fi. Senza distrazioni digitali, l’esperienza della Spa è al centro di tutto, con un’enorme piscina coperta, un complesso di saune, e anche sessioni con medici specialisti interni e nutrizionisti. Ma anche la sola vista sul fiume Oos, dalle soleggiate terrazze private, ha un potere rasserenante e confortante.

Jack's Camp Botswana Photo Credit @ChristopherCorr

Jack’s Camp in Botswana
Nel cuore del deserto del Kalahari in Botswana, si trova uno dei safari lodge più leggendari dell’Africa: il Jack’s Camp. E’ stato ristrutturato nel 2021 con interni iconici in stile anni ’40 e lussuose ed ampie tende di ben 270 mq, impreziosite da ricchi tessuti provenienti da tutto il mondo, bagno privato con doccia interna ed esterna e anche una piccola piscina privata in veranda. Ciò che invece non è cambiato è il suo profilo low-tech, dove i televisori sono assenti e l’accesso a internet è inesistente. Situato all’interno delle suggestive saline di Makgadikgadi Pans, la bellezza di queste ultime più il panorama della fauna selvatica presente, forniscono una distrazione più naturale per gli ospiti, che possono passeggiare sul bush ed incontrare i suricati, cercare i leoni dalla criniera nera durante un safari o, semplicemente, rilassarsi nel sontuoso padiglione della piscina del campo.

Lovango Beach Club Photo Credit @ChristopherCorr

Lovango Resort and Beach Club nelle Isole Vergini americane
Lovango Resort and Beach Club è la nuova e spettacolare isola privata delle Isole Vergini americane, domina Caneel Bay, a soli 10 minuti di barca da St. John ed è il primo nuovo resort del territorio dopo oltre 30 anni. La sostenibilità è in prima linea a Lovango: la proprietà è alimentata al 100% da energia solare ed eolica e gestisce un processo di desalinizzazione che produce acqua potabile per gli ospiti dell’isola. Sebbene il resort non disponga di funzionalità di disintossicazione digitale ufficiali, il vivace beach club, le offerte di noleggio barche e le viste mozzafiato sul mare da ogni punto di osservazione, in particolare dalla propria villa o dalla lussuosa casa sull’albero, faranno venire voglia agli ospiti di abbandonare il laptop e di vivere nel presente.

Bahia Bustamente Argentina hoto Credit @ChristopherCorr

Bahia Bustamante Lodge in Argentina
Bahia Bustamante Lodge è la Patagonia come forse non l’avete mai conosciuta: natura selvaggia costiera in stile Galapagos, in mezzo a un allevamento privato di pecore nella penisola orientale dell’Argentina. Situato all’interno di oltre 200.000 acri di biodiversità, è un rustico eco-lodge sul mare perfetto per staccare la spina e diventare tutt’uno con la natura sudamericana. Non è disponibile il servizio di telefonia cellulare e il Wi-Fi satellitare, funzionante solo nel ristorante in alcune ore della giornata, ma non è affidabile e molto lento. Anche l’elettricità è limitata: viene fornita solo dall’ora del tramonto a mezzanotte, fornita da un generatore elettrico, si consiglia quindi di portare con sé una torcia. Il prezioso tempo libero dall’elettronica, può essere utilizzato per passeggiare nella foresta pietrificata, incontri con leoni marini e pinguini o partecipare a una giornata di lavoro in un ranch per apprendere il processo di produzione della lana e della carne a seconda della stagione. 

Illustrations Credits @ChristopherCorr

Ti potrebbero interessare anche

No Comments

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi