Madama Butterfly 2011 Bellavista
Vino

Alla Scala si brinda con Madama Butterfly 2011

Anche quest anno si conferma il sodalizio di Bellavista con il Teatro alla Scala, una liaison nata nel 2004 e che si consolida attraverso un’iniziativa che vede protagonista il millesimato brut dell’azienda, la selezione di vendemmia che rappresenta la massima espressione dell’annata, oltre che del territorio e della filosofia aziendale. Nel 2016 sarà Madama Butterfly 2011,

la speciale bollicina, Chardonnay 72% e Pinot nero 28%, con cui si brinderà il 7 dicembre alla cena di gala, dopo l’omonima opera.

La bollicina è stata presentata ieri sera presso il ristorante IYO di Milano, dove ho potuto assaggiarla in anteprima, abbinata ad alcuni sfiziosi finger food giapponesi, esperimento ben riuscito tra i sapori delicati del pesce e del sushi, il sapido della soia e l’eleganza del Franciacorta.

Presente all’evento Francesca Moretti, CEO di Terre Moretti, che ha affermato: “Così come il vino, la musica è un linguaggio internazionale che intesse dialoghi e costruisce amicizie.”

La première ufficiale sarà dunque venerdì 7 dicembre dove il Presidente Mattarella e i suoi 500 ospiti provenienti da tutto il mondo, presenti alla cena di gala, dopo aver assistito all’opera di Puccini, potranno degustare oltre che Madama Butterfly 2011, altre 4 selezioni Bellavista: il millesimato Satèn 2011 Magnum, perfetta espressione della sensualità femminile evocata dallo Chardonnay in purezza; il rosso Merlot 100% Zuanne 2012 Magnum, vino prodotto in pochissime bottiglie da un vigneto secolare situato al Convento dell’Annunciata, il delicato demi – sec Nectar, Chardonnay in purezza, perfetto abbinamento sui dolci, per concludere con un pregiato Distillato di Chardonnay in purezza, Arzente di Bellavista.

Bellissimo e raffinato il packaging, un vero omaggio al Giappone, con rami di fiori di pesco su sfondo blu.

La Madame Butterfly ritorna dopo 112 anni al Teatro alla Scala, e sarà diretta da Riccardo Chailly con la regia di Alvis Hermanis.

Ti potrebbero interessare anche

No Comments

Lascia un commento