EstéeLauder
Diario di una It-girl

Colorito perfetto con Estée Lauder Double Wear Stay-in-Place

Perché usare il fondotinta? Innanzitutto è un alleato fondamentale della pelle e per molteplici motivi: la protegge dallo smog e dall’inquinamento, riduce gli arrossamenti dovuti agli sbalzi di temperatura e quindi attenua anche il relativo pizzicore, ha un’azione idratante e protettiva, rende la pelle uniforme, dandole un’aria fresca e luminosa, e nasconde le rughe senza dover ricorrere ad un lifting. Inoltre è anche la base perfetta per ogni maquillage, anche quello più naturale, e molti fondotinta hanno filtri contro i raggi Uv, che impediscono alle radiazioni di penetrare nella pelle danneggiandola. Sono tanti i fondotinta in commercio, l’azienda americana Estée Lauder, leader nel settore della cosmetica, ha un prodotto molto valido. Si tratta di Double Wear Stay-In-Place Makeup, un fondotinta versatile e modulabile che viene incontro a tutte le esigenze femminili e che ha un effetto coprente, caratterizzato da una texture morbida e cremosa ed estremamente facile da applicare e ha una copertura medio-alta.

Estée Lauder2

Estée Lauder Double Wear Stay-in-Place è un fondotinta a lunga tenuta e viene prodotto in una vasta gamma di tonalità cromatiche, tra cui si può scegliere quella più giusta, su misura, in base al tono e sottotono della propria pelle. Sul viso non ha l’effetto “mascherone”, ma è leggero e piacevole, lascia la pelle perfetta per ben 24 ore, copre le imperfezioni e uniforma l’incarnato, crea sul viso un naturale effetto opaco, non ostruisce i pori e non provoca la comparsa dell’acne, è molto resistente al caldo e all’umidità, non si trasferisce, non si strofina e non ossida.
Durante il giorno il fondotinta non avrà bisogno di nessun ritocco. Alla sera, prima di struccarsi, indipendentemente da quanto sia stata faticosa la giornata, ci si ritrova esattamente come ci si è truccati al mattino. Inoltre Estée Lauder Double Wear Stay-in-Place ha un fattore di protezione solare SPF 10, quindi protegge la pelle dai raggi solari e, nota molto importante, è dermatologicamente testato, non contiene olio ed è senza profumazione.
Non per niente il fondotinta Double Wear Stay-in-Place è il preferito di milioni di donne di tutto il mondo.
Ma quale scegliere? Il fondotinta deve mettere in risalto la sfumatura migliore della pelle. Dunque se la carnagione è chiara, bisogna scegliere un prodotto di color beige chiarissimo, dal sottotono neutro, che non sia né troppo giallo né troppo rosa. Mentre l’avorio è indicato solo per le pelli veramente molto chiare. Se la carnagione è media, il colore ideale tende al dorato, insomma in una tonalità calda. Per un’epidermide olivastra è meglio optare invece per una nuance terracotta, che tende a spegnere il grigiore. Infine, coloro che hanno la pelle scura si illumina con un fondotinta perlato che tende al rosato. Per esemplificare meglio, ecco di seguito una tabella che aiuta nella scelta della tonalità più adatta:
sottotoni freddi (C) – la pelle ha un incarnato rosa e si scotta facilmente al sole
sottotoni neutri (N) – la pelle non ha un incarnato evidente, né rosato né dorato
sottotoni caldi (W) – la pelle ha un incarnato dorato o olivastro e si abbronza facilmente.

Ti potrebbero interessare anche

No Comments

Lascia un commento