entrata Trattoria del Fulmine
Ristoranti

L’eleganza della Trattoria Il Fulmine

Tornarci a cena una sera d’estate nel giardino silenzioso e appena sistemato è un piacere. E un piacere maggiore è assaggiare di nuovo i piatti della Trattoria Il Fulmine.

Avevo già recensito il locale qui, ma ho deciso di riproporlo perché l’eleganza non ha fine.

Siamo i primi ad arrivare e così Gianni, con la sua impareggiabile gentilezza, ci fa scegliere il tavolo che preferiamo nel giardino interno, tipica corte delle case di paese, con le aiuole perfettamente ordinate, con tavoli in fer forgé verdi apparecchiati con tovaglie a fiori. Tutto molto elegante nella sua semplicità.

Come benvenuto ci offrono due calici di Franciacorta brut Conti Ducco con del grana padano e delle polpettine ancora calde.

Piano, piano arrivano altri commensaili, ma il denominatore comune è il silenzio mosso solo da qualche alito di vento di questa serata di fine agosto e dal discreto chiacchiericchio dei presenti. Tutte coppie come noi.

Iniziamo con l’antipasto: insalata di filetto di salmone Balik con rosso d’uovo crème fraiche e baccalà mantecato con patate e caviale fresco. E un terzo piatto: battuta di Fassone con tartufo. Con questi piatti abbiamo continuato con il Franciacorta brut Conti Ducco.

Poi siamo passati ai primi: tagliolini all’uovo freschi fatti in casa, io col tartufo e monamour con funghi porcini freschi. Una goduria entrambi!

A questi piatti Gianni ha abbinato un rosso, un supertuscan, I Sodi di S.Niccolò 2005 dei Poderi Castellare di Castellina in Chianti (Si), 85% uve sangioveto, 15% malvasia nera, imbottigliato nel 2009, la numero 3037 di 22132 bottiglie. Questo vino, orgoglio dell’azienda, è il più alto di Castellare, per due volte nella Top 100 di Wine Spectator, ripetutamente tre bicchieri e cinque grappoli, fino al quinto posto assoluto nel mondo.

Non ho potuto rinunciare alla mia prima scaloppa di foie gras della stagione, e che scaloppa… Cucinata a puntino su un letto di porcini freschi: senza parole. Mentre monamour ha scelto una vellutata di asparagi con tocchetti di baccalà, un altro piatto da 10 e lode.

E per concludere, un dolce estivo, consigliatoci sempre da Gianni: budino di latte con pesca su coulis di lamponi. Un’altra delizia fresca e gustosa per il palato.

Come dice Giorgio Armani: “L’eleganza non è farsi notare, ma farsi ricordare.”

Questa frase calza a pennello alla Trattoria del Fulmine dove l’eleganza regna sovrana.

Di nuovo complimenti a Gianni e Clemi Bolzoni artefici di tutto ciò.

E grazie di cuore!

 

TRATTORIA del FULMINE

Via G.Carioni 12/a

26017 Trescore Cremasco (Cr)

Tel.0373-273103

Giorno di chiusura: domenica sera e lunedì e martedì

 

P.S. Quando monamour vuole tirarmi su il morale sa come fare: portarmi a cena in un bel posto come il Fulmine!

dehors Trattoria Il Fulminedehors Trattoria Il Fulmineinsalata di filetto di salmone Balik con rosso d'uovo crème fraichebaccalà mantecato con patate e caviale frescobattuta di Fassone con tartufotagliolini all'uovo freschi con tartufotagliolini all'uovo freschi con funghi porciniscaloppa di foie gras su funghi porcini freschivellutata di asparagi con tocchetti di baccalàbudino di latte con pesca su coulis di lamponGianni e Clemi Bolzoni

Ti potrebbero interessare anche

No Comments

Lascia un commento