fondue au fromage
Viaggi

8 locali fuori dal comune per gustare la fondue & co.

Siete alla ricerca di qualcosa di diverso, un luogo originale dove cenare, magari circondati da un panorama mozzafiato?
Ecco 8 locali consigliati da Svizzera Turismo per deliziare il palato con una fondue o un altro piatto tipico svizzero in un’atmosfera particolare.

Fondue à gogo

La Svizzera e la fondue sono sinonimo per molti. E Gstaad è il regno della fondue, perché si può gustare ovunque e a qualsiasi ora: in un accogliente chalet o anche in carrozza con la fondue da zaino. Il contenuto è per due persone e all’interno c’è tutto il necessario per realizzarla: ovvero la classica fondue o quella aromatica con tartufo, pane croccante, un fornelletto, una caquelon, la tipica pentola per fonduta, spezie piatti e forchette. Un’esperienza a bordo pista che entusiasma tutti gli amanti del formaggio. Lo zaino si può acquistare in vari punti, per info: Gstaad.ch

Fondue al Gîte d’Allières

Le Gîte d’Allières è un rifugio situato a 1485 mt nel distretto del Gruyères. Dopo una ciaspolata o un’escursione di sci alpinismo, fermarsi al ristorante del rifugio magari la sera è il massimo, soprattutto con la luna piena. Qui verrete accolti dal cordiale personale e da fondue moitié-moitié o classica e da tanti altre prelibatezze svizzere. Inoltre ogni anno alla fine di gennaio, si svolge la corsa notturna “Nocturne de la Berra” (corsa di sci alpinismo).

Fondue in cabinovia ad Andermatt

Si parte in cabinovia alle ore 18.30 per un’esperienza indimenticabile. Ogni cabina ospita quattro persone. La cena inizia con un tagliere di carne e formaggio e un’insalatina di noci, a seguire il piatto forte: la fondue, portata in tavola con il tradizionale caquelon, e mentre gli ospiti intingono il pane nel formaggio, giù nella valle brillano le luci di Andermatt e la luna illumina le montagne dell’Oberalp sullo sfondo. La straordinaria cena si conclude con un dessert al cioccolato. Vino e acqua sono inclusi. E fate attenzione a non perdere il vostro pezzo di pane, altrimenti dovrete cantare una canzone – dice una delle diverse regole della fonduta. Info: SkyArena

Chalet Laui

Dopo una passeggiata notturna con le racchette da neve nella natura incontaminata, gli ospiti verranno accolti nello Chalet Laui dove potranno fare il bagno nella vasca outdoor con acqua calda e poi cenare a base di fondue, preceduta da Kässchnitten (crostoni di formaggio di produzione propria) o da un tagliere Laui con altre bontà regionali. Info: Stoos-Muotatal

Fuoco e ghiaccio

Si partecipa ad un escursione a Göscheneralp nel bosco, con apposite scarpe, accompagnati dalla guida di montagna Markus Gerig di Göschenen per scoprire nell’atmosfera di pace nel paesaggio innevato. Dopo si fa il bagno all’aria aperta nella vasca di legno con acqua riscaldata, con vista sul ghiacciaio Damma. In seguito si gusta la fondue nella stalla. Info: Andermatt.ch

Coccole per due nell’Igloo Hotel

Avete mai dormito in un igloo? Beh è sicuramente un’esperienza da provare almeno una volta nella vita con la vostra metà. Al Kemmeriboden a 0° Celsius prima si gusta la tipica fondue con formaggio del caseificio Marbach, insieme ad un piatto di carne secca accompagnato da patate, pane e verdure in salamoia. E poi si va a dormire in un igloo fra pelli di pecora, dove i letti vengono riscaldati con borse dell’acqua calda, così niente impedirà di dormire al calduccio nel ghiaccio…abbracciati.

Su con le racchette da neve e giù con il bob

E’ la combinazione perfetta: salire con le racchette da neve da Les Paccots, l’escursione dura circa un’ora e mezza, fino a raggiungere e fare una sosta alla Buvette Le Vuipay, grazioso chalet gestito da François Liaudat, che in estate produce il formaggio e lo lascia stagionare fino all’inverno, per poi preparare e servire la raclette ai clienti. Dopo questa tappa gustosa, ed anche sicuramente divertente con François, è possibile tornare a valle con una velocissima corsa in bob, noleggiandolo per cinque franchi. 

Sul treno après ski

Il treno supera ogni giorno i 6000 mt di dislivello. E’ unico nel suo genere, e collega Andermatt sul passo dell’Oberalp fino a Disentis, con sei fermate che consentono di raggiungere le piste e poi rientrare a casa. Può viaggiare chi è in possesso di uno skipass o biglietto del treno valido. Nella carrozza riconvertita Après Sky Bar è obbligatorio effettuare una consumazione e si può scegliere fra numerose bevande. E’ un vero piacere poter approfittare di questa comodità all’interno del vagone riscaldato, specialmente quando fuori cade la neve e si registrano temperature gelide. Inoltre nei fine settimana un DJ riscalda l’ambiente trasformando il vagone in una vera e proprio party location, piccola ma davvero carina. Info: SkyArena

Photo Credits @myswitzerland.com, tranne immagine di copertina

Ti potrebbero interessare anche

No Comments

Lascia un commento