Quore Italiano
Pizzerie Ristoranti

A Milano batte un Quore tutto Italiano

Quore con la Q, al posto della C, Q come Qualità, che è proprio ciò che vogliono evidenziare i proprietari, gli imprenditori Marcello Rizza e Giuseppe Beani. La ricerca della Qualità in ogni suo aspetto: dalla proposta gastronomica agli interni del locale fino al servizio curato. Un fortunato format nato nel 2015 con ben quattro locali, e da pochi mesi è stata inaugurata la quinta location in via Vincenzo Capelli 2, a pochi passi da Piazza Gae Aulenti, fulcro del fermento economico milanese, il quartiere più newyorkese di Milano.

interno Quore

Quore Italiano si caratterizza per un menu ispirato alla tradizione regionale italiana creato dall’executive chef Francesco de Marco, ma con un tocco più contemporaneo e un focus specifico sui prodotti emiliani, in particolare salumi e gnocco fritto. Il locale è aperto tutto il giorno: si inizia la mattina con una seconda colazione a base di uova con bacon, croissant salati e pane tostato, con burro e marmellata di arance amare fatta in casa. La proposta continua a pranzo, prosegue nel pomeriggio con l’aperitivo italiano a base di gnocco fritto e salumi di Parma e termina la sera con la cena.

Tymur Isayev

In cucina Tymur Isayev, ex Dry Milano, fa suo il claim “pizza, pasta e tradizione” con il quale Quore italiano racconta il suo nuovo corso. Il menu è rigorosamente tutto Made in Italy, dove i salumi occupano un posto rilevante:

oltre ai taglieri classici con prosciutto crudo di Parma 24 mesi, salame di felino e pancetta arrotolata, la lista degli antipasti si arricchisce di diverse opzioni, come la ricotta di bufala con bottarga di muggine e le bruschette con baccalà alla ligure o pomodorini confit e coulisse di pomodoro datterino.

tagliatelle al ragù di Chianina

I primi piatti sono una selezione tra i must della tradizione italiana reinterpretati con un twist più attuale. Accanto ai grandi classici, come la pasta alla carbonara o alla Norma, le tagliatelle con ragù di Chianina IGP e i cappelletti in brodo, troviamo ricette più originali: i tortelli di zucca serviti con burro nocciola o i testaroli al pesto genovese e anche un omaggio a Milano: il riso al salto con ossobuco e crumble al midollo. A completare il menu, il pollo arrosto servito con i suoi contorni, anch’essi ispirati ad alcuni grandi classici della cucina italiana.

Clou del menu sono le pizze dello chef Tymur Isayev, proposte in versione classica o alla pala, realizzate con un impasto di farina semi integrale biologica macinata a pietra e lasciate lievitare per almeno 72 ore, e caratterizzate da un’ampia varietà di topping per un’esperienza di cucina autentica. Come dessert una selezione di torte tradizionali e dolci al cucchiaio. Buona la carta dei vini con una scelta di etichette delle più importanti eccellenze enologiche italiane, tra cui diverse bollicine, oltre a birra alla spina e una lista di drink.

Quore interno
Il progetto del locale è stato curato dallo Studio Basile, che gli ha dato un look che richiama l’anima del quartiere in cui è situato. Una grande sala moderna ed accogliente caratterizzata da un mix di materiali: dai mattoni a vista di colore grigio alle piastrelle di ceramica lucida sulle pareti. L’oro e il bronzo che mettono in risalto la grande cucina a vista e la zona con il forno dove vengono preparate le pizze, si ritrova nel bancone e nei tavolini rotondi e quadrati impreziositi da inserti ondulati sui toni del marmo chiaro e scuro. Le ampie ed alte vetrate rendono l’ambiente quasi un tutt’uno con il bel dehors dove si cena alla luce di moderne lampade a led.

Quore Italiano
Via Vincenzo Capelli 2
Milano
Tel. 02 78621893

P.S. Dalla mattina alla sera Quore esalta la tradizione gastronomica italiana in un ambiente trendy e moderno.

Ti potrebbero interessare anche

No Comments

Lascia un commento