Bloom33-Photo Credits @isabellaradaelli
Locali

E improvvisamente è arrivato Bloom 33!

Aperto da pochi mesi nella centralissima via Mazzini di Crema, Bloom 33 (il numero si riferisce al civico della via) nato dall’idea di Elena Ingiardi, è un botanic bar, un nuovo concetto di ristorazione che si basa su ricette fresche, sane e gustose, realizzate con prodotti biologici e home made. Dalla prima colazione del mattino fino all’aperitivo, passando dalla pausa pranzo, è tutto altamente healthy.

pane toscano con frutta fresca-Photo Credits @isabellaradaelli

pane toscano con frutta fresca

Ecco alcune proposte: brioche semplice o gourmet liscia o farcita; toast con nutella o con burro e marmellata; yogurt bianco o alla frutta e cereali; burger con avocado, salmone affumicato, formaggio spalmabile, pomodorini, cipolla di Tropea e rucola; bufala burger con mozzarella di bufala, pomodorini confit, acciughe, olive taggiasche, basilico e insalata mista; i bagel con bresaola, formaggio spalmabile e rucola; oppure con tacchino, crescenza, zucchine e noci; il pane toscano con mortadella, crescenza, pomodorini e pistacchi o con tacchino, crescenza, finocchi, olive taggiasche, o con la frutta fresca.

bagel con salmone affumicato

Il menu si arricchisce con piatti come petto d’oca affumicato, finocchi, spinacini, nocciole, miele di castagno e aceto balsamico; carpaccio di manzo, grana, insalata mista, lamponi, nocciole, e dressing alla senape; e una selezione di affettati e formaggi con confettura e miele e in aggiunta anche diverse insalate. C’è anche la possibilità di creare il proprio lunch personalizzato scegliendo da una lista gli ingredienti preferiti. Da abbinare a tutti questi piatti: spremute fresche e centrifugati di frutta di stagione.

centrifugati di frutta-Photo Credits @isabellaradaelli

centrifugati di frutta

La filosofia salutistica di Bloom 33 si estende anche al mixology: Elena infatti per la preparazione dei suoi cocktails si è ispirata all’antica arte della Spagiria (termine che deriva dai verbi greci spao e agheiro, ovvero “separo” e “unisco”, una tecnica che utilizza l’alchimia basate su naturali processi universali. Gli estratti sono realizzati tutti con l’alambicco.

un angolo del locale-Photo Credits @isabellaradaelli

un angolo del locale

Anche l’arredamento del locale in stile minimal nordico, a cura dello studio Davide Beretta, è improntato sulla sostenibilità, con materiali naturali come il legno grezzo e piante dappertutto.

Elena Ingiardi, seconda da sinistra, proprietaria del locale, insieme al suo team-Photo Credits @isabellaradaelli

Elena Ingiardi, seconda da sinistra, proprietaria del locale, insieme al suo team

Elena Ingiardi, 34 anni, si è circondata di un team tutto al femminile simpatico e cortese – lei è la ragazza col caschetto di capelli neri – ed ha già al suo attivo diverse esperienze lavorative in questo campo: ha iniziato alla pasticceria Cucchi, per poi dedicarsi all’apertura del Copacabana a Sergnano, vicino a Crema, ed infine giungere al Taste on Top, la terrazza temporary in piazza San Fedele a Milano. Con Bloom 33 ha realizzato il suo sogno nel cassetto: unire il piacere della convivialità con il rispetto e il sostegno della natura.

Bloom 33
Botanic Bar
Via Mazzini 33
Tel. 328 1044928

P.S. Il locale salutista che mancava a Crema!

Ti potrebbero interessare anche

No Comments

Lascia un commento