logo Locanda Moscal
Ristoranti

Locanda Moscal

La Locanda Moscal mi è piaciuta subito con i suoi colori allegri e vivaci. E’ stata aperta nel 2011 da Leandro Luppi, eclettico personaggio, già proprietario e chef dello stellato Vecchia Malcesine, che ha voluto fare il bis con il locale di Affi.

Ma non sono solo i colori dell’arredamento ad aver attirato la mia attenzione, dopo aver provato la cucina di Leandro a Malcesine, ero curiosa di conoscere anche quest’altro suo locale. L’occasione si è presentata con la serata Bufala & Wine Wedding, ma mi ero ripromessa di tornarci e così è successo di nuovo un sabato a pranzo, mentre con la mia amica Alessandra mi stavo recando all’Hotel Caesius Thermae Spa & Resort.

Abbiamo saltato l’antipasto e siamo passate subito al primo piatto: io ho scelto gli gnocchi di patate al persico di lago con broccoli, olive, pomodorini e peperoncino, mentre lei ha scelto gli strangolapreti alla trentina con tartufo della Lessinia. Due primi decisamente molto gustosi. Abbiamo optato poi per una tagliata di manzetta Garronese con verdure e delle verdure con gamberoni in tempura con agrodolce di peperoni. Golose come siamo, non abbiamo saputo rinunciare al dolce e quindi io ho scelto la torta di mele con gelato alla vaniglia mentre Ale la torta di cioccolato con gelato al rhum. Abbiamo bevuto un calice di Chiaretto Bardolino per rimanere in tema con la zona.

L’dea della famiglia Luppi, Leandro, la moglie Lidia e la figlia Corinne era di aprire un locale dove proporre cucina di qualità a prezzi ragionevoli, e in questo periodo di crisi si ha proprio bisogno di un posto del genere.

L’offerta del menù varia a seconda delle ore della giornata. Una formula che ricorda un po’ quella dei bistrot. A mezzogiorno si può scegliere tra un piccolo menù alla carta “in 45 minuti cotto e mangiato”, un piatto unico “in 30 minuti cotto e mangiato” che cambia settimanalmente, e una selezione di affettati e formaggi e per i vegetariani delle ricche insalatone con 12 tipi diversi di verdure. Dalle 15 si può fare una merenda pomeridiana per chi ha saltato il pranzo o per accompagnare un incontro di lavoro a base di taglieri di salumi e formaggi o sfiziosi dessert dalla carta dei dolci.

La sera la carta si arricchisce con proposte come tartare di manzetta Garronese veneta con scaglie di Monte Veronese stravecchio e extravergine Dop de Garda; polpettine di cavedano con salsa Aioli; cipolla rossa con fonduta di Monte Veronese e tartufo; moscardini in umido con crostoni di pane all’aglio; fusilli al pomodoro fresco, basilico, zucchine gamberi; i veri spaghetti allo scoglio; risotto ai formaggi di monte e tartufo della Lessinia; tagliatelle di pasta fresca al nostro ragù; il bollito con pearà e i nostri sottaceti; stracotto con manzetta Garronese con polenta “Carbonera”; baccalà in umido con polenta; filetto di lavarello in saor servito caldo con polenta rossa di Storo; branzino al sale su prenotazione; dolci al cucchiaio, torte di mele e al cioccolato e il famoso tiramiisù (lo si trova anche in carta alla Vecchia Malcesine!).

La cucina è in mani sicure,è affidata a Stefano Righetti, per cinque anni sous-chef alla Vecchia Malcesine, e una volta alla settimana Leandro scende per supervisionare. Alla Locanda Moscal prediligono selezionatissimi prodotti del territorio dando vita spesso a piatti della tradizione reinterpretati. Così come per la cucina, anche la carta dei vini offre prevalentemente etichette della zona, ma l’offerta spazia anche nelle più importanti regioni vitivinicole italiane come il Piemonte e la Toscana.

Il ristorante è suddiviso in due sale dove predominano i colori arancio, viola e marrone, la prima è una grande veranda tutta vetri e soffitto di legno dove campeggia una grande affettatrice rossa, mentre la seconda è caratterizzata da un camino e un delizioso salottino davanti al quale accomodarsi per bere il caffè dopo il pasto. Si occupa del servizio in sala Lidia, moglie di Leandro, coadiuvata spesso dalla figlia Corinne.

La Locanda, il nome non è stato scelto a caso, dispone anche di 6 camere al piano superiore. Per tutte le coppie che desiderano trascorrere un week-end romantico a due passi dal lago di Garda viene proposto il pacchetto “Romeo e Giulietta” che comprende una cena afrodisiaca con vino scelto appositamente dallo chef, una bottiglietta di champagne in camera abbinata a un piccolo assortimento di cioccolateria, frutta secca o di stagione, olio e crema per massaggi distensivi e rilassanti a base di olio d’oliva del Garda e “coccole al mattino” servite in camera (caffè e piccola pasticceria) disponibili a richiesta e incluse nel prezzo a partire da 85 euro a persona a notte. A richiesta ci sono anche altri pacchetti.

 

LOCANDA MOSCAL

Via Pigna 1

37010 Affi (Vr)

Tel. 045- 6260309

www.moscal.it

 

P.S. La tipica locanda di paese, gradevolmente e modernamente reinterpretata e con un’ottima cucina: ve la consiglio per un week-end al lago!interno Locanda Moscalinterno Locanda Moscalinterno Locanda MoscalLidia, Leandro e Corinne Luppignocchi di patate,persico,pomodorini,olive e peperoncinostrangolapreti alla trentina con tartufo della Lessiniatorta di mele con gelato alla vanigliatorta di cioccolato con gelato al rhum

Ti potrebbero interessare anche

No Comments

Lascia un commento