Osteria del Gran Fritto - Milano Marittima
Ristoranti

Osteria del Gran Fritto – Milano Marittima

Si mangia pied dans l’eau in questo locale marinaro. Anzi direttamente sulla spiaggia di Milano Marittima.
All’Osteria del Gran Frittosi viene principalmente per gustare i buonissimi fritti, leggeri, digeribilissimi e senza limone, che qui è assolutamente bandito, per non rovinare la croccantezza della pastella.

Ma anche i piatti di una volta, quelli della tradizione romagnola cucinati solo con pesci poveri. Infatti come cita il menù Non chiedetemi spaghetti allo scoglio: da noi non ci sono scogli, ma altre cose buone che trovate nelle proposte del giorno”.

Aperta nel 2004, è di proprietà di Stefano Bartolini, insieme alla Terrazza Bartolini, posta al piano superiore e all’Osteria del Gran Fritto (1999) e alla Buca (1985) entrambe a Cesenatico. Una vera impresa familiare allargata perché Stefano è coadiuvato dal figlio Andrea, laurea in architettura e tanta passione e voglia di fare e da un valido e nutrito staff di professionisti.

Legno chiaro e bianco e grandi vetrate caratterizzano l’arredamento con tavoli e sedie anch’essi candidi. La sala è tutt’uno con la terrazza con pedana in legno, sedie di legno azzurro mare e grandi ombrelloni che riparano dal sole di giorno e dall’umidità di sera. A due passi del molo che divide Milano Marittima da Cervia e da cui la sera si vedono partire le barche che vanno a pescare.

La mise en place è semplice ma simpatica: tovagliette di carta paglia con stampato sopra tutto il menù, in modo da scegliere velocemente i piatti che si mangeranno. Con i disegni dell’amico Tinin Mantegazza.
Il cestino del pane con spianata, pane bianco e integrale è fatto in casa nel loro laboratorio.
Dove, a rotazione di tre turni, si alternano panettieri, pasticcieri e sfogline che preparano pane, dolci, gelati, sorbetti e paste fresche.

In cucina Ervis Ristani con una brigata di ben 28 persone e 19 friggitrici con due cestelli, che lavorano all the time, se il fritto non è fresco qui…

Iniziamo la nostra cena con “Risotto alla moda di una volta” (sottotitolo; un classico di mio babbo Marcello) che è poi il padre si Stefano e il nipote di Andrea, ricetta classica che viene eseguita da 25 anni dai loro cuochi. Vialone nano cotto nel brodo ottenuto filtrando un ristretto dei pesci più saporiti dell’Adriatico (paganelli, spade, zanchetti, teste di rana pescatrice e rombo), il colore rosso è dovuto alla passata di pomodoro e il sapore piccantino al peperoncino rosso. E un primo della carta del giorno: spaghetti alla chitarra con sugo di ricciola.

Come secondo invece non possiamo non scegliere fritto di “Pesce fritto senza spine per i vagabondi”, uno dei fritti cavallo di battaglia dell’osteria, e abbiniamo”Patate fritte…quelle vere! piantate per noi dalla Maria a Bagnarola” (sono curiosa di provarle!). Il fritto è croccante al punto giusto, e le patate sono una vera sorpresa, tagliate sottilissime e fritte come se fossero quelle nel sacchetto ma molto, molto più buone.

Terminiamo con tre dessert su consiglio di Andrea Bartolini: terrina morbida alla crema e colata di zabaione fresco cioccoloso, meringata ghiacciata con crema inglese e”Abbiamo sempre un dolce al cioccolato…sempre molto buono”.

Il servizio in sala è molto cortese, attento ed efficiente.

All’Osteria del Gran Fritto niente falso “vino della casa” o “del contadino”, qui il vino viene servito al bicchiere o a bottiglia. Noi scegliamo un romagnolo: Santa Lucia, Albarara Cru Artigianale, Albana 100% e con i dolci Andrea ci abbina un calice di Zerbina Arrocco, Albana Passita e La Tosa, L’Ora Felice, Malvasia Passita.

Il pesce arriva dagli amici pescivendoli Luigi e Massimo che procurano ai Bartolini il meglio di ciò che trovano sul mercato.

Esiste anche un servizio di asporto di tutti i piatti e i vini che sono in menù.

L’amore per la ristorazione, la buona tavola e il voler mantenere vive le tradizioni di una volta di Stefano Bartolini e del figlio Andrea, si sono concretizzate nella realizzazione di questi locali che sono l’esempio di come, spesso, da piccole idee nascono grandi imprese. E di successo.

 

Osteria del Gran Fritto

Via A. Boito 28

Milano Marittima

tra molo e spiaggia

Tel. 0544 – 974348

www.osteriadelgranfrittomilanomarittima.com

Aperto tutti i giorni a pranzo e a cena

GPS

N 44°16.111′

EO 12°21.430′

 

P.S. L’osteria di una volta che propone piatti della tradizione romagnola, in un ambiente piacevole e moderno. Da provare!!!esterno Osteria del Gran Fritto - MI.Ma.interno Osterai del Gran Fritto - Mi.Ma.piatti Osteria del Gran Fritto - Mi.Ma.i dolci dell'Osteria del Gran Fritto di Mi.Ma.

Ti potrebbero interessare anche

No Comments

Lascia un commento