Diario di una gourmet

Valore Valnure a Villa Toscanini

Villa Toscanini è stata la prestigiosa location che ha ospitato Valore Valnure.

Un’associazione di cui fanno parte produttori di vino, salumifici, caseifici e ristoranti della Val Nure, valle formata dal torrente Nure, che nasce sull’Appennino piacentino del lago Nero ed è tributario del fiume Po, nel quale sfocia presso Caorso.

Un viaggio sensoriale che parte dagli Ortrughi con la loro freschezza, ai sorprendenti Sauvignon, passando per i Gutturni frizzanti e fermi, e i Cabernet Sauvignon dalla forte personalità, fino alla Malvasia di Candia Aromatica nelle due versioni ferma e secca e passito con queste cantine presenti: Baraccone, Barattieri, Corte Guarinona, Cascinotta, I Perinelli, Il Ghizzo, Il Maiolo, La Tosa, Marengoni, Uccellaia.

Accompagnati dai salumi e dai formaggi delle aziende Morini, Salini e Orsa Maggiore con la burtlèina, in italiano bortellina, una sorta di frittella salata tipica del piacentino.

Seguiti dai piatti tipici della cucina piacentina cucinati dai ristoranti Ca’ dell’Orso e Trattoria Bellaria di Trecordi: i tradizionali pisarei e fasò, coppa arrosto con patate e per concludere il buslàn con la crema di zabaione.

I prossimi appuntamenti per assaggiare tutte le prelibatezze delle Valnure saranno sabato 7 maggio presso l’agriturismo Case Riglio a Paderna di Pontenure per festeggiare il secondo compleanno di Valore Valnure, e sabato 11 giugno con le cantine di Ponte dell’Olio e sabato 25 giugno con le cantine di Vigolzone per “Degustando tra le Vigne”.

Ti potrebbero interessare anche

No Comments

Lascia un commento