Viaggio nel savoir-faire della Francia
News

Viaggio nel savoir-faire della Francia

Da nord a sud, da est a ovest. Tante le proposte presentate dall’Ente del Turismo Francese in un mediatour che ha toccato Milano, Bologna e Roma.

Di seguito le novità per l’anno 2018:

Alsazia

Da non perdere le celebrazioni per i 30 anni del Festival Internazionale di Colmar dal 4 al 14 luglio 2018, inserito fra i migliori festival del mondo dal New-York Times. La  riapertura a giugno della Biblioteca Umanista di Sélestat, Patrimonio Mondiale dell’Unesco, con il restyling dell’architetto Rudy Ricciotti, Savoir-Faire: visita al Museo Lalique, scrigno dell’arte del vetro con mostra permanente e mostre temporanne e a Villa Lalique 6 suites raffinatissime.

www.alsace.com

 

Mulhouse, l’Alsazia creativa

Appuntamento a Mulhouse per il Festival delle Auto d’Epoca dal 30 giugno e il 1° luglio 2018 al Parc Expo, la Bal(l)ade, passeggiata musicale nelle collezioni del Museo dei Tessuti Stampati, il più importante centro di immagini su tessuto del mondo con la colonna sonora di André Manoukian, uno dei compositori attuali più interessanti. Inoltre  fino al 30 settembre 2018, lo Zoo festeggia 150 anni: un anno di festa e la posa della prima pietra dell’Horizon Afrique! Savoir-Faire: : Marie-Jo Gebel, autrice del motivo decorativo della stoffa di Natale e del « tessuto d’estate»

www.tourisme-mulhouse.com

 

Viaggio a Nantes

Torna dal 30 giugno al 26 agosto il VAN, Viaggio a Nantes, percorso urbano che invita artisti, creativi, architetti di giardini, chef, DJ e graffitari a creare nello spazio pubblico, con 50 tappe sorprendenti. Da segnalare il nuovo Museo delle Arti di Nantes, riaperto dopo dei 6 anni di lavori, con il Cafè du Musée, nuovo indirizzo di bistronomie dello chef stellato Eric Guerin. E lancio nel 2018 della traversata Nantes, Rennes, Saint-Malo, Mont Saint Michel. Savoir-Faire: la collezione del VAN, con le nuove stanze d’artista 2018 negli hotel Pommeraye, Okko e Fourcroy.

www.nantes-tourisme.fr www.levoyageanantes.fr

 

Bretagna

La Traversata dei Giganti, un evento unico al mondo : un santo bretone scolpito in Cornovaglia attraversa la Manica su un vecchio veliero, dal 26 al 29 luglio, per i 10 anni dell’ l’associazione « La Valle dei Santi » e la 100a scultura monumentale. Il Festival di fotografia di La Gacilly: un villaggio in immagini, 15a ed. 2/6- 30 /9; la Route du Rhum – Novembre 2018 – 40° anniversario della regata da Saint-Malo alla Guadalupa. E il Tour de France 2018 passa 4 giorni in Bretagna, dal 10 al 13 luglio. Savoir-Faire: le marinières, le tipiche maglie a righe da marinaio prodotte da Armor lux a Quimper, e la Cosmétique Végétale®, di Yves Rocher a La Gacilly

www.tourismebretagne.com

 

Normandia

Apre a marzo a Pont l’Eveque «Calvados Experience» un sito turistico per scoprire tutto sul Calvados, l’ acquavite di mela unica al mondo, dalla storia alla degustazione. A Fécamp c’è il nuovo museo Les Pêcheries, in un’antica seccheria di baccalà, luogo emblematico della città. dedicato a 5 tematiche: la marina, la galleria storica, le belle arti, l’infanzia e l’etnografia regionale. Savoir-faire: la maglieria Saint-James , la fabbrica di aghi Bohin, la Fonderia di campane di Villedieu-les-Poëles, la Manifattura di Ombrelli di Cherbourg: atelier che aprono le porte al pubblico.

www.normandie-tourisme.fr/it

 

Un’estate a Le Havre

Appuntamento estivo con nuove installazioni d’arte che vanno ad aggiungersi alla Catena di Container, nuovo logo della città. Da segnalare la regata Solitaire du Figaro, mostre di sirene e altre creature marine al MuMa, e i Giardini Pensili che festeggiano dieci anni, oltre al nuovo concept del « bus ristorante »: Le Havre ama coniugare il nutrimento dello spirito con i piaceri della tavola. Savoir-Faire: JL Tartarin, chef 2 stelle nel ristorante gastronomico al n.73 dell’av. Foch, ha aperto il bistrot La Petite Brocante (75 rue Louis Brindeau), chic ma informale, a prezzi ragionevoli.

www.lehavretourisme.com

 

CMN-Centre des Monuments Nationaux

“Sui muri, 2000 anni di storia dei graffiti”, un programma di mostre in diversi monumenti nazionali: il Castello di Vincennes, il Panthéonì, le Torri della Rochelle, Château d’If, Château de Pierrefonds, i Bastioni di Aigues-Mortes, Fort Saint-André, il sito archeologico di Ensérune, l’abbazia di Montmajour, il Palais du Tau. Da segnalare la mostra dedicata a Picasso e Godard all’abbazia di Montmajour dal 3 luglio a metà settembre, e la riapertura il 30 maggio del castello di Voltaire a Ferney con un percorso di visita rinnovato e un caffè letterario. Savoir-faire: al castello di Azay-le-Rideau, uno Spazio d’interpretazione per scoprire i savoir-faire utilizzati nel restauro : i tessuti e gli arazzi , tendaggi, le sculture ornamentali E in tutte boutiques CMN oggetti di maiolica la Faîence Gien.

www.tourisme.monuments-nationaux.fr

 

Bordeaux

Festival Bordeaux Festeggia Il Vino: 20° edizione 2018 d’eccellenza dal 14 al 18 giugno, una strada del vino lunga oltre 3 km lungo i quais di Bordeaux, fra vino, gastronomia, animazioni culturali e la prestigiosa Tall Ships Regatta. Apre il 15 giugno il nuovo Museo del Mare e della Marina nel quartiere dei Bassins à Flot, 6 000 m², mediateca, ristorante, auditorium… e mostra inaugurale con 41 capolavori di Monet fino a settembre. E riapre a primavera anche il Museo di Storia Naturale. Savoir-Faire: il canelé il dolce più tipico di Bordeaux. La celebre maison Baillardran ha aperto in collaborazione con l’Atelier des Chefs una Scuola di canelé.

www.bordeaux-turismo.it

 

La Cité du Vin di Bordeaux

A Bordeaux, La Cité du Vin, una vera Cittadella del Vino,– è una struttura culturale unica al mondo dove si esprime l’anima del vino, attraverso un approccio immersivo e sensoriale, nel cuore di una architettura evocativa. Percorso permanente immersivo e sensoriale di 3 000 m². All’ 8° piano il belvedere a 35 metri con enoteca e degustazione vini E poi laboratori enoculturali mostre temporanee Incontri, dibattiti, spettacoli ed eventi di festa, week-end del territorio, cinema, proiezioni e convegni: un autentico crocevia culturale di Bordeaux.

www.laciteduvin.com

 

Occitania

Picasso-Mediterranée 2017-2019: il museo Picasso di Parigi è alla base di questo programma, tre anni esposizioni in sessanta fondazioni e musei internazionali. In Occitania ben 5 mostre: Picasso al Museo Fabre di Montpellier > dal 16 giugno al 23 settembre 2 -La Mecca del Cubismo, Picasso e gli altri – Ceret (Pirenei-Orientali) dal 23 giugno al 1o novembre Picasso e i fauni – Lodève, dal 7 luglio al 7 ottobre -Picasso al Carré d’Art – Nîmes dall’8 ottobre 2018 al 24 febbraio 2019 -Picasso e l’esilio spagnolo, Tolosa, dal 1o febbraio al 2 giugno 2019. Savoir-faire:  scoperte artigianali importanti : il coltello di Laguiole e il Liadou, il coltello dei vignaioli -L’Epopea dei cappelli a Caussade, i « jeans de Nîmes », da 125 anni nell’atelier dei Jeans Tuff’s, nel Parco Nazionale delle Cévennes.

www.tourisme-occitanie.com


Nel Tarn alla scoperta di Albi e di un nuovo museo

Ad Albi, colorata , gourmande, animata, con una dolcezza di vivere quasi italiana, classificata nel Patrimonio mondiale dell’Unesco da vedere lla Cité episcopale con il Palazzo della Berbie e l’imponente cattedrale di Santa Cecilia, i palazzi dei mercanti di pastel (il colorante blu famoso fin dal Medioevo), la Collégiale St Salvy e il suo splendido chiostro, il Museo Toulouse Lautrec..Una scoperta l’Abbazia-Scuola di Sorèze, Le Musée Dom Robert et de la tapisserie du XXe siècle. Savoir-Faire: la boutique Graine de Pastel da oltre 10 anni propone prodotti per viso e corpo agli estratti naturali della pianta-simbolo della regione, il Pastel (Isatis tinctoria). Prodotti gastronomici tipici alla Conserverie Lascroux, dagli inizi del ‘900.

www.tourisme-tarn.com

 

Nîmes

A Nimes, candidata al patrimonio dell’Unesco per i suoi monumenti e la sua identità romana, apre il 2 giugno il Museo della Romanità progetto di Elizabeth e Christian de Portzamparc, 3500m2, più di 5000 opere, 65 dispositivi multimediali, tetto-terrazza vegetalizzato e panorama a 360°. Da segnalare: le mostre Picasso / Dominguin dal 17/5 al 16/9/2018 al Museo della Vecchia Nîmes e delle culture taurine – e Picasso, politico dal 18/10/2018 al 24/2/2019 al Carré d’art – I Grandi Giochi Romani 2018 nell’arena,  sul tema Spartacus, il 28, 29 e 30 aprile. Savoir-Faire: gastronomia al Museo della Romanità 2 spazi di ristorazione, rapida al pianterreno e gastronomica con lo chef Franck Putelat, 2 stelle Michelin.

www.nimes-tourisme.com

 

Marsiglia

Attrattiva, dinamica,è oggi una delle destinazioni turistiche da non perdere in Europa. Marsiglia ospiterà MANIFESTA (biennale internazionale d’arte contemporanea) nel 2020, la Coppa del Mondo di Rugby nel 2023, le Olimpiadi di vela nel 2024, l’expo universale nel 2025, e quest’anno organizza Marsiglia Provenza 2018 dal 14/2 sino al 1° settembre con 200 proposte artistiche:feste popolari, mostre, percorsi originali, teatro, opera,concerti, danza contemporanea, circo. Da segnalare in particolare due mostre dedicate a Picasso, dal 16/2 al 24/6:: Picasso,?Viaggi immaginari al Centre de la Vieille Charité e Picasso e i Balletti russi al Mucem. Savoir-Faire: il Sapone di Marsiglia, simbolo locale, la Pétanque, istituzione popolare di tradizione, e il Pastis, star dell’aperitivo marsigliese.

www.marseille-tourisme.com

 

Aix-en-Provence

Grandi mostre: a Caumont Centre d’Art “Nicolas de Staël in Provenza” 20/4- 30/9; al Museo Granet – Picasso-Picabia, Una storia di pittura-9 /6 -23 /9; alla Fondazione Vasarely – Now here else – Djeff- 1/6-8 /9 selezione di oggetti e installazioni dell’artista Djeff; da segnare in agenda: Aix-en-Provence e il Pays d’Aix ospiteranno le Olimpiadi internazionali dal 15 al 19 ottobre 2019. Savoir-Faire: l’atelier Buffile , importante laboratorio di ceramiche in attività dal 1945 pannelli decorativi per architetti e designer e stoviglie dalle linee pure.

www.aixenprovencetourism.com

 

Arles

Dal 25 al 28 ottobre « Arles en baroque », festival di musica barocca, riapertura dell’ Hôtel d’Arlatan in estate 2018. Grande mostra L’armata Romana dal 14 dicembre 2018 al 22 aprile 2019 al Museo Arles Antique – diverse mostre al Museo Reattu che compie 150 anni  – Alla Fondazione Vincent Van Gogh Arles  « Sole Caldo, Sole Tardivo » 21 aprile- 28 ottobre,una selezione di opere di Picasso, Monticelli, Vincent van Gogh, Sigmar Polke….Alla Fondazione Luma Arles Esposizione Jean Prouve’, con 12 progetti di case smontabili.Fino a primavera 2018. Savoir-Faire: suggestioni speciali in Camargue, la birra di riso e le selle di cuoio, prodotti cosmetici, tutti oggetti 100% Camargue, i bois flottés.

www.arlestourisme.com

 

Vaucluse

Il nuovo Museo Sensoriale delle Fibre Nobili di Brun de Vian Tiran, manifattura storica che tesse da due secoli stoffe di lana a l’Isle sur la Sorgue, i talenti di Pernes-les-Fontaines, che vanta una lunga tradizione nei mestieri d’artee ha marchio di « Ville et Métiers d’Art » dal 1998. i  Rencontres des Métiers d’Art ultima settimana di ottobre con 29 gli artigiani ad aprire le porte. Savoir-Faire: Pastellière d’un jour atelier di tintura vegetale artigianale su tessuti antichi, a la Roque sur Pernes.

www.provenceguide.it

 

Avignone

Nella città dei Papi, con il Palazzo dei Papi e il Pont d’Avignon, Patrimonio dell’UNESCO, da scoprire il Carré du Palais dedicato ai vini della Valle del Rodano, alla gastronomia e all’enoturismo, con una nuova Scuola dei Vini. Novità: il Palazzo dei Papi con histopad, un’esperienza unica grazie alla realtà aumentata e il 3D, per vedere il Palazzo com’era al tempo dei Papi ! Da non perdere: la manifestazione Alterarosa nel week-end di Pentecoste,19-21/5. Savoir-Faire: Les Fabricateurs è un collettivo di una ventina di artisti, creativi e artigiani d’arte di Avignone: un itinerario di scoperta 100% Made in Avignon.

www.avignon-tourisme.com

 

Hyères

A circa 1 ora di aereo da Milano e 1 ora e 30 da Roma, il Luberon è un mix perfetto di cultura contemporanea e patrimonio provenzale. Siamo a Hyères. Apre a giugno Villa Carmignac a Porquerolles, collezione d’arte moderna e contemporanea con alcuni capolavori di Andy Wharol, Roy Lichtenstein, Miquel Barcelo. Una quindicina di opere in un allestimento suggestivo di 1500 m² di spazi espositivi e nel parco costellato di sculture. Da segnalare: il Percorso delle Arti fra atelier di artigiani e artisti nel centro di Hyères, la 20a edizione della Settimana di Porquerolles di regate e 50a Sailing World Cup – Relax all’ Hotel La Reine Jane, hotel anni ‘50 totalmente rinnovato 14 camere, ognuna affidata a un designer diverso. Savoir-Faire: alla scoperta dei vini in aziende dal fascino provenzale con lo Château les Mesclances a La Crau, Domaine de la Navicelle e Clos Cibonne a Le Pradet.

www.hyeres-tourisme.it

 

Biot

Ristoranti stellati come L’Effet bœuf, l’Evidence, enoteche, come Trio Vino. Esperienze creative negli atelier degli artisti di Biot, villaggio di charme dove grandi artisti del XX secolo hanno trovato l’ ispirazione, da Fernand Léger, a Raymond Peynet ad Hans Hedberg..Oggi una ventina di artisti aprono le porte degli atelier e l’Ufficio del Turismo accompagna a realizzare stage su misura. Da segnalare il Festival del Vetro il 21, 22 e 23 settembre. Savoir-Faire: 27 artisti delle Villes Métiers d’Art  della zona espongono a rotazione a La Boutique di Place de l’Église dell’associazione La créative.

www.biot-tourisme.com

www-biot.fr


Cœur Riviera: Turismo Slow in Costa Azzurra

L’emozione del sentiero sottomarino, incontri ravvicinati con i delfini a bordo del battello-scuola Santo-Sospir, passeggiate lungo il mare a Villefranche-sur-Mer, il tour della Punta di Saint-Hospice, il tour di Cap Ferrat, il Sentiero di Nietzsche dalla stazione di Eze bord de mer, al villaggio d’Eze, a godersi un panorama straordinario dai 429m del giardino esotico. E spa esclusive, al Grand-Hôtel du Cap-Ferrat, e alla Réserve de Beaulieu Hôtel & Spa. Savoir-Faire: il miele di Villa Ephrussi de Rothschild, i saponi di Terre dorées Savonnerie di Villefranche-sur-Mer. Pelletteria artigianale da Planet Cuirs a Eze.

www.coeur-riviera.com

 

Rodano Alpi-Alvernia

Le mostre sui costumi al Centro Nazionale del Costume di scena di Moulins, Hugo Pratt dal 7 /4/ 2018 al 24 /3/2019 e il Giappone dal 26 /6 2018 a giugno 2019 al Musée des Confluences di Lione, il MAM di Saint-Etienne festeggia 30 anni con la mostra su Anish Kapoor,  -« Da Van Eyck a Van Orley. I Primitivi fiamminghi di Margherita d’Austria », dall’8 /5 al 26/8 al Monastero Reale di Brou a Bourg en Bresse -« Da Delacroix a Gauguin, capolavori del disegno del XIX secolo » dal 17/3 al 17/6 al museo di Grenoble, e dal 27 /10 2018 al 27/1/ 2019 è prevista una grande mostra sull’antico Egitto. Savoir-Faire: L’Opinel, il piccolo coltello savoiardo esportato in tutto il mondo e con un museo dedicato a Saint Jean de Maurienne – www.opinel.com.

www.fr.auvergnergonealpes-tourisme.com

 

Bourg-en-Bresse , fra cultura e gastronomia

Il Monastero reale di Brou, con spettacolo di luci Couleurs d’Amour, la sera, da giugno a settembre. Novità: gli appartamenti di Margherita d’Austria aprono alle visite nel 2018. Da non perdere il centro storico, le fattorie dai camini saraceni della Bresse, le città medievali di Pérouges e Châtillon-sur-Chalaronne, l’abbazia di Ambronay, Ars-sur-Formans, meta di pellegrinaggio, i laghi della Dombes con il grande parco degli uccelli Eventi : Les Ain’pertinente: mostra d’arte contemporanea all’aperto, dal 1/7 al 31/8. Les Glorieuses de Bresse appuntamento della gastronomia francese (4 giorni a metà dicembre). Savoir-faire: il pollo della Bresse, unico doc al mondo. Altre specialità i formaggi tra cui il Bleu de Bresse e il Comté DOC, e vini del Bugey DOC.

www.bourgenbressetourisme.fr/it/

 

Fonte: comunicato stampa di Atout France Italia.

www.france.fr



Ti potrebbero interessare anche

No Comments

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi