Diario di una It-girl

5 consigli per potenziare il sistema immunitario

Quando si tratta della nostra salute, non esistono soluzioni rapide. Ma ci sono dei piccoli cambiamenti che possiamo fare a partire da adesso, seguendo buone abitudini, con alimenti e rimedi semplici e naturali, per rafforzare le nostre difese immunitarie.

1) Prendi la vitamina del sole
La vitamina D è spesso trascurata, ma è incredibilmente benefica per la salute ed è un brillante supporto immunitario. In effetti, un nuovo studio del Trinity College di Dublino ha scoperto che l’integrazione con vitamina D può ridurre significativamente le possibilità di contrarre infezioni ai polmoni. Il nostro corpo crea vitamina D quando la pelle è esposta alla luce solare, quindi, a meno che non passiamo molto tempo all’aperto ogni giorno, molto probabilmente ne siamo carenti. A differenza di altre preziose vitamine, non basta seguire una dieta specifica per soddisfare il nostro bisogno di vitamina D, ma è necessario utilizzare anche degli integratori che offrono gli stessi benefici. Assumere la vitamina D3 rispetto alla D2 è più efficiente e integra con un dosaggio superiore rispetto alla dose giornaliera raccomandata che, negli adulti, è di 2000 unità al giorno, anche se molti medici raccomandano 3000 unità ai loro pazienti.

2) Sostieni la tua salute intestinale
E’ provato scientificamente che più sano è il microbioma intestinale e la salute dell’apparato digerente, migliori sono le difese immunitarie. Il tratto gastrointestinale ospita il 70% del nostro sistema immunitario. Mangiare male provoca infiammazione e questo influisce sulla comunicazione tra i due. Ma introdurre alcuni piccoli cambiamenti nella nostra alimentazione può fare la differenza e anche rapidamente. Per esempio mangiare barbabietole, topinambur e ravanelli aiuta a purificare il fegato; aglio e cipolle promuovono i batteri buoni; fagioli, legumi e lenticchie incoraggiano la crescita dei batteri bifidi nell’intestino crasso. Inoltre è consigliabile assumere la L-glutammina, un amminoacido che svolge un importante compito nel corpo umano, soprattutto nell’intestino, aiutandolo a mantenere intatta la barriera tra l’interno dello stesso e il resto dell’organismo, prevenendo la sindrome dell’intestino gocciolante (ovvero una aumentata permeabilità intestinale che permetterebbe il passaggio, attraverso la mucosa intestinale, di antigeni, tossine e patogeni nell’organismo, scatenando una forte reazione immunitaria).

3) Bevi un cocktail di vitamine e sostanze nutritive
Sappiamo tutti che la vitamina C fa bene all’immunità. Tuttavia quello che invece non sappiamo è che può essere più efficace se abbinata ad altri integratori. Infatti, se la vitamina C aiuta a difenderci dalle infezioni, combinandola con lo zinco produce nuove cellule immunitarie. Mentre aggiungendo ferro, che troviamo nella carne, pesce e legumi, le cellule dell’immunità diventano più sane. Infine insieme alla vitamina A – presente in uova, carote e patate dolci – contribuisce a sostenere le cellule T (gruppo di leucociti appartenenti alla famiglia dei linfociti che giocano un ruolo centrale nell’immunità cellulo-mediata) del nostro corpo, che colpiscono i batteri nocivi. Come sempre, seguire una dieta variata, ci aiuta maggiormente a stare meglio, ma è consigliabile e saggio assumere anche integratori di buona qualità.

4) Muovi la tua linfa
Il sistema linfatico cancella le tossine e combatte le infezioni, ma a differenza del sistema circolatorio, non può fluire da solo, deve muoversi. Se sei seduto a una scrivania tutto il giorno e/o trascorri sul divano tutto il tuo tempo libero guardando la tv, il tuo movimento linfatico diventerà lento e questo significa che il corpo non sarà in grado di eliminare le tossine dannose. Per far muovere il sistema linfatico sono consigliati movimenti delicati come lo yoga e il Qì Gōng. L’esercizio fisico infatti aumenta il flusso linfatico del 10-15%. Un’altra pratica adatta è il Gua Sha. Si tratta di un metodo adottato dalla medicina tradizionale cinese, una sorta di spazzolatura del corpo che si esegue con uno strumento piatto e arrotondato, solitamente fatto di giada, che stimola il sistema immunitario attraverso il tessuto connettivo. Senza utilizzarlo in modo invasivo, rendetelo parte della vostra routine serale: riscaldate un po’d’olio tra i palmi delle mani e massaggiatelo sulla pelle con il roller. Il massaggio Gua Sha deve essere calibrato e gentile se non si vogliono rischiare fastidiose irritazioni, soprattutto nelle pelli più delicate. Ultimamente viene utilizzato nella cosmesi per contrastare rughe e cedimenti della pelle del viso, è infatti chiamato botox naturale, con movimenti che partono dal centro verso l’esterno della faccia e anche sul collo dal basso all’alto.

5) Pratica il mindfulness
La meditazione va oltre il semplice senso di rilassamento: può migliorare la nostra salute in molti modi, dalla cura dell’ipertensione al rallentamento del declino cerebrale, e la scienza ora ci dice che è estremamente benefica per l’immunità. Gli studi dimostrano che la meditazione cambia l’espressione genica e, soprattutto, influenza i geni legati allo stress, all’infiammazione e alla guarigione delle ferite, che sono fondamentali per l’immunità. Per praticare il mindfulness non dovete per forza chiudervi in ritiro in qualche monastero, adesso ci sono diverse app che potete scaricare sul vostro smartphone e che vi faranno diventare un esperto di meditazione, tra quelle in italiano Serenity, Calm, Mindfulness App, Medita Ora, Headspace e SAM.

Ti potrebbero interessare anche

No Comments

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi