Aspettando la nuova birra #Dzero
Eventi

Aspettando la nuova birra #DZero

Che cosa accomuna due giovani realtà franciacortine, il Birrificio Curtense e la cantina Villa Crespia?

Un originale progetto, una nuova birra chiamata #DzeroSi tratta di una birra che farà prima fermentazione con mosto d’uva di Franciacorta. Quest’uva verrà raccolta nei prossimi giorni dai vigneti della Tenuta Villa Crespia, il mosto verrà utilizzato dal Birrificio Curtense per far nascere questo nuovo prodotto.

L’idea l’hanno avuta Michela Muratori di Villa Crespia e Christian Manessi e Matteo Marenghi del Birrificio Curtense, ed è stata presentata a giornalisti, amici ed appassionati giovedì 23 luglio alla Trattoria del Gallo di Rovato (Bs) festeggiando con uno speciale aperitivo a base di pane & salamina (dalle mie parti è chiamata salamella) accompagnata da NumeroZero Franciacorta Dosaggio Zero di Villa Crespia e birra Km0 di Curtense.

Il Dosaggio Zero è una tecnica di vinificazione che identifica, nel caso della produzione di Franciacorta, l’assenza di aggiunte di ‘ingredienti esterni al vino. Villa Crespia ne ha fatto una filosofia produttiva dalla sua nascita, identificandola con un prodotto in particolare: NumeroZero Franciaciacorta Dosaggio Zero, uno Chardonnay in purezza che in fase di sboccatura viene rabboccato col vino stesso, senza aggiunta di sciroppo di dosaggio quindi. Così la KM0 del Birrificio Curtense è una filosofia di identità territoriale radicale e totale. Attraverso una birra prodotta solo con ingredienti bresciani la KM0 rappresenta il senso di appartenenza al territorio.

Il Dosaggio Zero è un concetto che Villa Crespia ha il piacere di condividere con Birrificio Curtense in un appassionante e nuovo racconto del proprio territorio.

Non resta che aspettare la nuova birra #Dzero che verrà ufficialmente fatta assaggiare il 20 settembre a Villa Crespia in occasione del Festival di Franciacorta.

Ti potrebbero interessare anche

No Comments

Lascia un commento