Osteria Giosano
Ristoranti

Arte e cucina all’Osteria Giosano

Aperta nel 2007 dal milanese Davide Cassaghi che la gestisce insieme alla moglie Valentina Pattarini, l’Osteria Giosano è situata proprio nel cuore del paese di Izano.

Il locale a conduzione familiare è arredato in stile rustico-elegante con toni caldi che l’ambiente molto gradevole e accogliente.

I compiti sono ben divisi: Davide in cucina aiutato dalla mamma Luigia e Valentina in sala ad occuparsi dei clienti, anche se spesso Davide fa una capatina in sala per accertarsi che tutto vada bene o per consigliare un vino a qualche cliente indeciso.

La cucina del “patrone” così come ama essere chiamato Davide, segue le stagioni con, durante l’inverno, un’ampia scelta di piatti d’oca e selvaggina accompagnati da polenta, senza dimenticare la cassoela con le verze, mentre nella stagione primaverile-estiva si può trovare una maggiore proposta di piatti di pesce di mare, insalatine dell’orto accompagnate da animali da cortile come coniglio e faraona in agrodolce e in carpione.

Mentre si attende l’antipasto, viene sempre servito un amuse bouche, un’usanza francese che a me piace molto. Il cestino del pane è molto sfizioso ed è completamente fatto in casa: grissini, focaccia e piccoli panini.

La pasta è fatta in casa ed oltre ai classici tortelli cremaschi si possono trovare tagliatelle, ravioli, marubini e gnocchetti. Ma la specialità della casa, a detta dei clienti, sono soprattutto i risotti cucinati in svariati modi, ma sempre all’onda.

Anche i dessert sono tutti fatti in casa e Davide è sempre alla ricerca di nuovi abbinamenti e gusti contemporanei.

Ecco le proposte nel menù attuale alla carta che comprende 5-6 scelte per categoria, tra gli antipasti: salva cremasco alla piastra e petto d’oca affumicato; bruschetta nostrana di pomodorini con bresaola di tonno, olio e pepe; battuta cruda di manzo a coltello con agretto delicato alla senape; petto di faraona in carpione agrodolce con uvetta, cipolla e pinoli; sformatino di polenta con gorgonzola Angelo Croce e pancetta di cinghiale.

Nella proposta dei primi invece si può optare tra tortelli cremaschi dell’Osteria Giosano con burro, salvia e grana; risotto mantecato con zucca e funghi porcini; paccheri di pasta fresca con ragù di scorfano, pomodorini e olive liguri; gnocchetti di zucca la cucchiaio con crema di parmigiano e salvia; tagliatelle fresche all’amatriciana di speck d’oca e porri; raviolacci di stracotto d’asino fatti in casa con suo sugo.

Chi invece preferisce scegliere un secondo: guancialino di vitello stufato con polenta rustica del Garda; filetto di cervo con salsa al Porto ristretta; tagliata di roast-beef manzo alla griglia con patate arrosto; zuppetta di lumache e funghi porcini; fritturina di calamari e code di gambero; baccalà mantecato all’olio evo servito con polenta rustica del Garda.

Si finisce con le delizie di Davide: tortino di mela caramellata servito caldo; meringata casalinga al fiordilatte con cioccolata; semifreddo alle castagne con croccantino; cannolo Giosano con crema di mascarpone al cioccolato; zuppetta calda di fragole al gelato oppure qualcosa di fresco con un sorbetto al pompelmo rosa.

Davide è molto attento alla qualità dei prodotti e delle materie prime che usa per la preparazione dei suoi piatti, privilegiando soprattutto il territorio cremasco.

Il menù varia circa ogni mese e mezzo, ma spesso alcune voci cambiano prima.

La carta dei vini è ricca e estremamente curata con circa 200 etichette tra bianchi, rossi e bollicine e alcune proposte francesi tra cui degli champagnes. Selezionate con il supporto dell’enologo Alberto Baietta.

L’Osteria Giosano ha una capienza di 35 coperti suddivisi i due salette. Il locale dispone anche di un dehors estivo per una quindicina di coperti, con un pergolato sotto il quale si può cenare nelle serate estive.

Appuntamento fisso nel locale sono le esposizioni di quadri alle pareti dell’artista Pietro Cassaghi, cugino di Davide, che tiene una personale permanente nel locale e i cui quadri vengono cambiati periodicamente. Quadri dai colori vivaci, creati con materiali particolari, quadri tridimensionali che i commensali incuriositi, tra una portata e l’altra, si ritrovano a toccare e ad accarezzare.

Davide organizza con cadenza mensile, delle serate degustazioni a tema, in collaborazione con aziende agricole e produttori di vino e birra.

Una curiosità: la simpatica collezione di gufi piccoli e grandi di Valentina che fanno bella mostra di sé sul camino all’entrata dell’osteria e in diversi angoli del locale.

 

OSTERIA GIOSANO

P.zza G.Marconi 2

26010 Izano (Cr)

Tel. 0373-789005

348-8053489

Giorno di chiusura: lunedì e sabato e pranzo

www.osteriagiosano.it

 

P.S. Da provare sono solo per la cucina ma anche per l’ottimo rapporto qualità-prezzo.entrata Osteria Giosanointerno Osteria Giosanoparticolare Osteria Giosanocestino del pane Osteria Giosanoi piatti dell'Osteria GiosanoValentina e Davide Cassaghiquadro di Pietro Cassaghi

Ti potrebbero interessare anche

No Comments

Lascia un commento