ristorante Regio Patio
Ristoranti

Regio Patio il ristorante gourmet dell’Hotel Regina Adelaide

Il Regio Patio, non è il tipico ristorante che si può trovare all’interno di un hotel. E’ infatti il ristorante gourmet dell’Hotel Regina Adelaide di Garda (Vr), aperto non solo agli ospiti dell’albergo, ma anche alla clientela esterna.

Per parafrase Brillat Savarin, e scusate anche il gioco di parole, per me è sempre una piacevole scoperta, scoprire un nuovo ristorante e un nuovo e ottimo cuoco.

In questo caso si tratta di Andrea Costantini, chef executive del Regio Patio dal 2009, un bagaglio di esperienze internazionali con chef stellati come Othmar Schleger del Castello del Sole di Ascona in Svizzera, e poi dieci al fianco di Bruno Barbieri a Villa del Quar di Pedemonte (Vr). Ma soprattutto uno dei pochi chef a non avere un profilo FB, e qui si vedono le sue origini friulane, uomo di poche parole ma molti fatti, che si concretizzano in una cucina con tecniche d’ispirazione francese, ricercata, ma nello stesso tempo legata al territorio. Un assemblaggio di sapori e ingredienti che risultano estremamente gradevoli, anzi come direbbero i cugini d’oltralpe “supèrbe”.

Ma bando alle ciance, vi racconterò il menu che ha preparato per noi Andrea. Alessandra Marcher, professionale sommelier del ristorante, si è occupata dell’abbinamento vini per tutto il nostro pasto. Innanzitutto siamo accolti con tre tipologie d’olio, rigorosamente del lago di Garda dell’azienda Ca’ Rainene, il Classico, il Garda orientale Dop e il Monovarietale Drizzar Garda Dop, da degustare insieme al pane e ai grissini hand-made. Poi iniziamo con un amuse bouche composto da salmone marinato e chutney di frutti esotici e un bicchiere di Ferghettina, 2010 Milledì Franciacorta. Si prosegue con capesante croccanti “alla diavola”, accompagnate da Lis Neris 2012 Gris Pinot Grigio.

Ci servono quindi una zuppetta di canocchie, plin di broccoli, aglio, olio e peperoncino, un piatto superlativo, e non sono da meno gli gnocchi ripieni alla parmigiana, funghi di bosco, tartufo e salsa alla cacciatora. Dal Friuli passiamo al Piemonte con un rosso: Tenuta Rocca, 2011 Langhe Chardonnay Chiara. Come secondo piatto lo chef ci fa assaggiare piccione, rapa bianca, madera e robiola che si sposa alla grande con il bordeaux Chateau Mondorion Grand Cru Saint Emilion 2011. Personalmente non sono un’amante di questo volatile, ma devo ammettere che cucinato così è uno dei migliori che io abbia mangiato.

Si conclude con i dessert, che meritano un discorso a parte, perché l’hotel Regina Adelaide ha una propria pasticceria, adiacente all’albergo, chiamata “I Dolci della Regina”. Qui la chef di pasticceria Giovanna Tommasi, realizza tutti le proposte salate e dolci che vengono proposte ogni mattina albergo al buffet della colazione, la biscotteria, la piccola pasticceria, le torte, i dolci al cucchiaio, secondo ricette tradizionali e interamente lavorate a mano. Il dessert che assaggiamo è “caffè, rum, ananas e cocco” accompagnato da Malvasia Capofaro Salina Igt di Tasca Conti d’Almerita, seguito dalle coccole finali, ovvero un’alzatina con un’ampia proposta di petit patisserie e cioccolatini da leccarsi le dita.

Oltre all’ottima cucina di Andrea Costantini, mi ha colpito anche la mise en place con l’eleganza dei sottopiatti, una volta tanto quadrati e non rotondi, con delicati fiori color rosa acceso e i bicchieri dell’acqua colorati, dettagli curati personalmente dalla proprietaria Annalisa Tedeschi. La sala interna è molto raffinata, arredata in stile Art Noveau e caratterizzata da un bellissimo trompe-l’oeil. Durante la bella stagione si può cenare sulla terrazza che dà sul curatissimo giardino. E’ da sottolineare anche il servizio attento e molto professionale, ma senza essere troppo invasivo.

 

Regio Patio

Via S.Francesco D’Assisi 23

37016 Garda (Vr)

Tel. 045 – 7255977

www.regiopatio.it

 

P.S. Nome migliore per il ristorante, non potevo essere scelto. La regalità si esprime alla perfezione nella cucina di Andrea Costantini e nell’ambiente che lo circonda.

piatti del Regio Patiopiatti del Regio Patio

Ti potrebbero interessare anche

No Comments

Lascia un commento