Vino

Guida alla scelta del vino adatto ad ogni occasione

Spesso le persone scelgono il vino senza badarci più di tanto: è un errore, perché selezionare il vino più adatto alle diverse occasioni è una vera e propria arte. Occorre bilanciare una serie di elementi e trovare il giusto equilibro così da riuscire a esaltare i vari sapori. Il vino è una bevanda che va scelta con tanta cura e attenzione: una capacità che può essere appresa ed esercitata prestando attenzione a una serie di passaggi.

Come scegliere il vino più adatto

Nessuno di noi nasce “imparato”, quindi serve fare un po’ di pratica affidandosi ai consigli di chi ci è già passato. Quando ci si trova di fronte ad uno scaffale, occorre capire quale delle bottiglie di vino in esposizione meriti più delle altre. Il primo consiglio è di tenere sempre a mente l’etichetta e la contro-etichetta delle varie bottiglie. Il segreto è scegliere quei vini prodotti da vigneti di proprietà della stessa azienda che li vende e che li ha vinificati: questo per avere la certezza di scegliere una cantina precisa, evitando le bevande lavorate da terze parti. Il secondo segreto è dare la precedenza ai vini DOC e DOP, insieme agli IGP, ed evitare di acquistare vini privi di una di queste denominazioni. Fortunatamente, queste operazioni possono essere effettuate con facilità tanto nei negozi che sui siti web specializzati. Spesso, la selezione di vino online su portali come easycoop.com è addirittura più ampia di quella presente negli scaffali fisici per ovvie ragioni di spazio. Infine, l’ultimo consiglio riguarda il prezzo: in assenza di ulteriori elementi per valutare, per essere sicuri di prendere un vino di qualità media meglio acquistare bottiglie a partire dai 5 euro in su.

Attenzione agli abbinamenti

Saper scegliere un vino tenendo a mente anche gli abbinamenti con i vari cibi che accompagneranno il nostro bicchiere è fondamentale. In primo luogo è il caso di comprendere una regola che, a grandi linee, vale per tutti i vini: meglio scegliere un vino dalla consistenza corposa se il cibo di accompagnamento ha un gusto deciso e più leggera in caso contrario. Al tempo stesso, però, un vino non dovrebbe mai essere così forte da sovrastare il sapore di un piatto da portata e lo stesso dicasi a parti invertite. In generale, è meglio mantenere sempre un equilibrio di sapori, per poter gustare al massimo tutto il pasto. A tal proposito, un suggerimento prezioso riguarda l’ideazione del menu a partire dal vino che verrà servito e non viceversa come spesso accade.

Degustare correttamente il vino

Per degustare il vino nel modo corretto bisogna sempre fare attenzione alla temperatura: quella perfetta per i vini bianchi va da 10 a 12 gradi, mentre per i rossi si consigliano dai 16 ai 18 gradi. È anche il caso di evitare cibi troppo freddi o troppo caldi, perché andrebbero ad anestetizzare le papille gustative e a modificare i recettori del gusto. Un altro consiglio è questo: studiate prima le origini e la storia di quel vino perché, oltre a dimostrare una certa cultura, potrete apprezzarlo in modo più completo.

Scegliere il vino è un’operazione che va fatta con accortezza, cercando di abbinarlo il più possibile all’occasione per poterne apprezzare appieno il gusto caratteristico.

photo credits @web

Ti potrebbero interessare anche

No Comments

Lascia un commento