polenta mais spinato & formaggi dop
Diario di una gourmet

A Casa Alti Formaggi: alla riscoperta della polenta in abbinamento ai formaggi Dop

Una serata alla riscoperta dei sapori lombardi: la polenta abbinata ai formaggi Dop di Casa Alti Formaggi.

Ad interpretarli è stato chiamato Nicola Locatelli, chef e patron dell’Opera Restaurant di Sorisole (Bg), che si è esibito in uno show cooking davanti ad un folto pubblico (ormai se non si arriva almeno mezz’ora prima a questi eventi, non si riesce a trovare un posto in prima fila…) e ha aperto le danze con zuppa di polenta di mais spinato di Gandino con crema di Provolone Valpadana, meatball di Fassona piemontese, funghi champignon crudi e una fogliolina di menta abbinata a birra Scarlatta a base di mais spinato ed erba mate boliviana, la birra dei due mondi chiamata cosi perché a Gandino sono state colorate le camicie di Garibaldi e dei Mille.

Sapevo che esiste la birra alla zucca Bertagnina, ma non sapevo che ci fosse anche una birra prodotta con il mais spinato di Gandino, ve ne parlerò in un posto a parte.

A seguire raviolo grigliato ripieno di polenta con fonduta di Taleggio accompagnato da birra Antica Weiss prodotta con frumento della zona di Gandino. Poi orzo risottato con acciughe del mar Cantabrico e due gelati di Salva Cremasco e di polenta. Questo piatto è stato abbinato alla birra Scarlatta, ma in versione bionda.

Infine gelato di frollino di mais spinato accompagnato dal medesimo biscotto e da quello con l’aggiunta di cacao.

Giambattista Gherardi dell’associazione Mais Spinato di Gandino poi ci ha spiegato che il progetto per la salvaguardia di questo prodotto è iniziato nel 2008. Anno in cui, delle pannocchie e alcuni semi sono stati ritrovati in una vecchia cascina gandinese, ma di tutto ciò vi parlerò prossimamente.

Ti potrebbero interessare anche

No Comments

Lascia un commento