Diario di una It-girl

Come essere più gentili con se stessi (durante e dopo il #coronavirus)

Approfittiamo di questo periodo di isolamento forzato per via del #coronavirus per prendere cura della persona più importante della nostra vita: noi stessiMai come in questo momento non c’è niente che conta di più che pensare alla nostra salute, sia fisica che mentale, per affrontare l’emergenza sanitaria e la conseguente ansia e stress che derivano da questa tragica situazione. Ricordiamoci però di continuare a farlo anche dopo, quando tutto sarà passato.

Goditi il sole
Sul mercato esistono integratori che aiutano a produrre la vitamina D, ma questi prodotti non sono sufficienti per limitare il Disturbo Affettivo Stagionale (o SAD). Per questo, abbiamo bisogno del sole. Difatti, alcuni studi scientifici dimostrano che i livelli di serotonina (l’ormone della felicità) sono più alti nei giorni di sole. Certo non bisogna esagerare, i momenti ideali della giornata per godersi il sole sono al mattino e nel tardo pomeriggio, nell’impossibilità di fare una passeggiata o una corsa a piedi o in bicicletta, sfruttiamo il giardino o il balcone della nostra casa, in mancanza va bene anche aprire la finestra e sedersi accanto per catturare i raggi di sole.

Premi “muto”
La ricerca mostra che i social media possono scatenare emozioni negative, per esempio come rabbia e invidia, che portano ad ansia e depressione. Esiste un app come Offtime che consente di gestire l’utilizzo dei social media limitando l’accesso alle app solo in determinati orari e bloccando le notifiche. Un digital detox è necessario, ricordatevi che siamo noi i curatori dei contenuti.

Iscriviti alla classe “felicità”
Il corso The Science of Well Being della professoressa Laurie Santos del programma Psyc 157, Psychology and the Good Life, della Yale University è ora disponibile gratuitamente sulla piattaforma di e-learning Coursera. Le lezioni durano circa 20 ore e si possono gestire a proprio piacere. Il corso è in inglese con sottotitoli in inglese e spagnolo, e si apprendono abilità di gratitudine, felicità, meditazione e gusto.

Ritagliati dei momenti di calma
“Metti un punto rosso sul tuo portafoglio, sulla scrivania, sullo schermo del computer o ovunque tu possa vederlo spesso” consiglia la terapeuta olistica Annee de Mamiel. “Ogni volta che vedi quel punto rosso, ferma ciò che stai facendo e fai un respiro profondo e calmante. Vedilo come un momento in cui fermarti.” Il rosso potrebbe sembrare allarmante, ma è l’ideale per questo scopo in quanto è un colore che vediamo ovunque, dai semafori ai segnali di stop.

Leggi solo positivo
Abbonati a The Week in Good News, l’aggiornamento globale delle notizie di benessere del New York Times. La sua filosofia è semplice: riferire solo notizie positive che spaziano in diversi campi: dall’arte alla musica, dalla salute al lavoro, “per iniziare il fine settimana con un cuore più leggero”.

Mettersi in gioco
Unisciti al social network Nextdoor, dove puoi entrare in contatto con i tuoi vicini di casa in maniera sicura e scambiare informazioni, beni e servizi. Una volta effettuato l’accesso alla tua comunità, riceverai aggiornamenti su eventi, problemi locali ecc del tuo quartiere. È sia affascinante che utile e gli studi hanno dimostrato che essere più connessi alla tua comunità locale, anche se è solo online, ha un impatto positivo sulla salute mentale e sulla solitudine.

Immergiti
Fai un bagno rilassante aggiungendo all’acqua degli oli essenziali: il gelsomino per il massimo comfort e gioia; agrumi per la felicità; menta piperita e rosmarino per chiarezza mentale; incenso e geranio per l’equilibrio. Anche la giusta quantità è la chiave, poiché troppo può avere l’effetto opposto e persino esaurire il sistema invece di aiutarlo. Metti solo cinque gocce nel vasca da bagno o una sul tuo cuscino.

Photo Credit @kanakokuno

Ti potrebbero interessare anche

No Comments

Lascia un commento